Il comfort è il desiderio di ogni subacqueo. Quando un subacqueo si immerge al di fuori della propria personale zona di comfort, gradualmente il piacere dell'immersione diminuisce. Una delle principali cause di questo calo di comfort è sicuramente il freddo.

Il sintomo più evidente degli effetti del freddo è un senso di fatica eccessiva alla fine dell'immersione, fatica che produce inevitabilmente un calo della motivazione.

Un subacqueo che si immerge con una muta umida ha una zona di comfort molto più limitata, rispetto a chi sceglie di immergersi con una muta stagna.


Fondamentalmente una muta stagna assolve al compito di mantenere il corpo asciutto, mentre la protezione termica viene demandata ad uno specifico sottomuta.

Si deve inoltre considerare come l’impiego di una muta stagna sia strettamente legato alla possibilità di effettuare delle immersioni ripetitive. 

I subacquei che non vogliono privarsi della possibilità di praticare il loro sport preferito anche in situazioni climatiche non estive, dovranno orientarsi verso l’impiego costante di una muta stagna.